Coefficenti Apprendisti

Accordo del 5 Febbaio 2007 –  C.d.A. C.ED.A.M. 27 Febbaio 2007

In data 5 febbraio 2007 è stato sottoscritto un accordo nazionale tra le Associazioni Artigiane e le Organizzazioni Sindacali dei lavoratori sull’apprendistato nel settore edile alla luce delle modificazioni alla disciplina generale apportate dalla Legge Finanziaria 2007 (comma 773 – Legge 27 dicembre 2006, n° 296). Tale accordo modifica l’art. 27 del CCNL Edili ed Affini Artigianato e PMI del 1 ottobre 2004, nella parte relativa all’applicazione dei coefficienti di integrazione malattia. Infatti la Legge Finanziaria 2007 introduce dal 1 gennaio 2007 l’elevazione dei contributi previdenziali che i datori di lavoro debbono versare per i lavoratori apprendisti e contestualmente estende le disposizioni in materia di indennità giornaliera di malattia, secondo la disciplina generale prevista per i lavoratori subordinati.

In sostanza, per quanto concerne la Cassa Edile, vi è la parificazione del trattamento economico in caso di malattia degli apprendisti al trattamento degli operai, quindi, in caso di calcolo della malattia nella denuncia alla Cassa edile non vi sarà più alcuna differenziazione di calcolo tra apprendisti ed operai; questo a far data dal 1 gennaio 2007.

 

TRATTAMENTO IN CASO DI MALATTIA O INFORTUNIO NON SUL LAVORO
Giorni Durata malattia (gg) Coefficiente
1° – 3° 1 – 7 1.232
7 – 14 4.890
2° – 3° 7 – 14 4.890
1° – 3° oltre 20 4.890
4° – 270° 4.890

per le province di ANCONA, MACERATA, ASCOLI PICENO, PESARO

 

TRATTAMENTO IN CASO DI INFORTUNIO SUL LAVORO O DI MALATTIA PROFESSIONALE
Giorni Coefficiente
1° – 3° 4.485
4° – 90° 2.500
91° – in poi 1.380

per le province di ANCONA, MACERATA, ASCOLI PICENO

 

Giorni Coefficiente
1° – 3° 6.771
4° – 90° 2.500
91° – in poi 1.380

per la provincia di PESARO

Print Friendly