C.ED.A.M.
|
Via 1º Maggio 142/C, Ancona
|
Centro direzionale Baraccola - palazzina "B"
|
071 2910322
|
info@cassacedam.it

In continuità con gli anni precedenti, il Fondo Sanedil ha pubblicato anche per il 2024 il Bando di partecipazione per l’assegnazione di borse di studio destinate ai figli fiscalmente a carico dei lavoratori del settore edile e ai lavoratori iscritti che, nell’anno accademico 2022/2023, abbiano conseguito il diploma di laurea o frequentato con profitto, corsi di laurea in ambito medico/sanitario presso atenei pubblici.

Un’iniziativa che prevede, in particolare, l’assegnazione di 36 borse di studio così ripartite:

  • Premio di laurea magistrale a ciclo unico: n° 6 borse di studio di € 5.000,00 ciascuna;
  • Premio di laurea breve (triennale): n° 5 borse di studio di € 3.000,00 ciascuna;
  • Premio a copertura parziale delle spese per la frequenza di corsi di studio universitari: n° 25 di € 1.000,00 ciascuna.

Le domande di ammissione al Bando potranno essere inviate all’indirizzo PEC fondosanedil@pec.it dalle ore 00:01 del 1° giugno 2024 alle ore 23:59 del 1° luglio 2024.

Leggi il Bando completo e scopri i requisiti e le modalità di partecipazione.

CEDAM Marche mette a disposizione di tutti i nuovi iscritti alla cassa edile, la fornitura di una tuta da lavoro e scarpe antinfortunistiche.

Per ogni lavoratore verrà effettuata una sola spedizione nell’arco dell’anno. L’invio del materiale verrà effettuato, ad ogni singola impresa, in più momenti nell’arco dell’Anno solare 2024 prendendo in considerazione, per il calcolo delle ore lavorate, i due semestri precedenti la spedizione stessa.

Esempio: il lavoratore che non ha maturato nel primo semestre (Aprile 2023 – Settembre 2023) 600 ore lavorate non riceverà il Vestiario – DPI nella prima spedizione di Luglio-Settembre, ma dovrà attendere un secondo invio (che avverrà sempre entro il 2024) dopo aver maturato 600 ore nel secondo semestre (Ottobre 2023 - Marzo 2024)

DEPLIANT D.P.I. SCELTA VESTIARIO - CALZATURE 2024

Nuova Scheda Richiesta Vestiario DPI 2024

Dal 1° Ottobre 2020 il rimborso delle Prestazioni di carattere sanitario non viene più gestito dalla CEDAM ma dal Fondo Sanitario SANEDIL.

Per poter usufruire dei rimborsi è necessario svolgere le eventuali prestazioni sanitarie presso strutture convenzionate con UNISALUTE-inviando anticipatamente la richiesta alla Cassa Edile CEDAM tramite appositi moduli – o con il sistema sanitario nazionale.

Sono ammessi alle prestazioni il lavoratore iscritto alla CEDAM e, dal 1° Giugno 2021, i familiari fiscalmente a carico.

Per tutte le informazioni e per scaricare la modulistica necessaria consultare il sito: www.fondosanedil.it

Tuttavia, al fine di supportare il Fondo Sanedil nelle prestazioni ai lavoratori si stabilisce che, a far data dal Gennaio 2022, la Cassa Edile CEDAM, su richiesta del lavoratore, erogherà un Contributo Straordinario per prestazioni Sanitarie non coperte dal Piano Sanitario SANEDIL; di conseguenza per i Lavoratori regolarmente iscritti, ed i Familiari fiscalmente a carico, il contributo previsto è pari al 50% dell’importo di ogni singola fattura fino ad un massimale rimborsabile di 100,00 Euro annui. Per accedere alla prestazione i Lavoratori debbono aver lavorato almeno 1200 ore nei 12 mesi antecedenti la richiesta che deve essere presentata alla CEDAM entro 6 mesi dalla data della fattura.  Attenzione, verranno riconosciute soltante le prestazioni effettuate dietro prescrizione medica.

Montatura Occhiali

Sempre al fine di supportare il Fondo Sanedil nelle prestazioni ai lavoratori si stabilisce che la CEDAM erogherà un contributo per la Montatura di Occhiali ai Lavoratori iscritti ed ai Familiari a carico per un importo massimo annuale di 180,00 Euro.

La Prestazione viene riconosciuta dopo aver maturato 600 ore nei nove mesi precedenti la data della fattura soltanto dietro presentazione della Misurazione del Visus fatta dall’Oculista o dall’Ottico. Domanda da presentare entro 6 mesi dall’emissione della fattura.

Sanedil è il Fondo di Assistenza Sanitaria Integrativa dedicato ai lavoratori delle imprese edili e affini che ha lo scopo di provvedere all’erogazione delle prestazioni sanitarie e sociosanitarie, a favore dei lavoratori operai e impiegati iscritti e dei loro familiari fiscalmente a carico.

L’iscrizione a Sanedil, in particolare, ti consente di beneficiare delle prestazioni sanitarie e/o delle indennità riconosciute da primarie Compagnie assicurative, nonché delle prestazioni erogate in autogestione direttamente dal Fondo.

La quota di iscrizione al Fondo Sanedil è interamente a carico del tuo datore di lavoro, così come previsto dal Contratto Collettivo Nazionale di settore applicato.

Per conoscere in maniera più dettagliata le prestazioni sanitarie previste dal Fondo, ti invitiamo a consultare la sezione “Piani Sanitari” pubblicata sul sito www.fondosanedil.it.

Sull’applicativo CNCE Edilconnect è attiva la nuova procedura “Analizza denunce”.

La procedura consente alle imprese ed ai consulenti di verificare, autonomamente, l’attribuzione della manodopera presente in una denuncia per un determinato  cantiere.

Per accedere alla funzione, dopo aver effettuato l’accesso al portale CNCE EDILCONNECT, dalla home page selezionare “Assistenza” , quindi selezionare il link “Se vuoi verificare perché una denuncia inviata a una Cassa Edile/Edilcassa o un versamento non corrispondono a quelli visualizzati per il cantiere, clicca qui”, inserendo il codice univoco del cantiere, verrà visualizzata la manodopera dichiarata  per ogni lavoratore inserito in quel specifico cantiere.

Per i consulenti la procedura è disponibile solo dopo aver selezionato l’utenza di lavoro dell’impresa.

SCARICA LA GUIDA "Analizza denuncia" CASSE

SCARICA LA GUIDA "Analizza denuncia" UTENTI

L’Assemblea dei soci della C.Ed.A.M Cassa Edile delle Marche ha riconfermato alla Presidenza Aramis Garbatini che rappresenta la parte datoriale mentre per la Vicepresidenza in rappresentanza del mondo sindacale è stato designato Tonino Passaretti. Resteranno alla guida per i prossimi 3 anni.

“Saranno anni molto importanti per il futuro del settore e dovremo essere pronti a recepire i cambiamenti per offrire servizi e prestazioni ad imprese e lavoratori al passo con i tempi” – ha detto il Presidente Garbatini.

La C.Ed.A.M è la Cassa Edile delle Marche perché presente in tutta la Regione e tramite le proprie parti sociali si struttura nei territori della Regione puntando a rispondere in maniera pronta alle richieste che arrivano. “Le problematiche di imprese e lavoratori sono molte – ha aggiunto Garbatini – tra attenzione alla sicurezza, formazione, condizione di lavoro, integrazione dei lavoratori stranieri”.

Per il vicepresidente Passaretti “in un momento così complesso per il settore edile con 551 mila ore di CIG, +33,7% rispetto all’anno precedente, la C.ED.A.M. rappresenta un punto di riferimento e rappresenta il rigoroso garante dell’applicazione del C.C.N.L. e degli accordi stipulati tra le parti nel settore dell’edilizia nella Regione Marche”.
La C.ED.A.M., nei confronti delle stazioni appaltanti, è divenuto “Ente di Garanzia”, soprattutto per quanto concerne gli appalti pubblici. L’emissione delle Dichiarazioni Liberatorie e del D.U.R.C. (Documento Unico Regolarità Contributiva), garantiscono che le Aziende iscritte rispettano le norme contrattuali e sono pienamente in regola con la legislazione che disciplina gli appalti pubblici.

Grazie alla propria Scuola Edile Edilart Marche, la C.Ed.A.M. è in grado di garantire formazione e sicurezza in edilizia con l’organizzazione di corsi specifici e visite in cantiere per fornire assistenza alle imprese e guidarle al rispetto delle normative vigenti

I nuovi organismi e le strutture C.Ed.A.M. ed Edilart Marche lavoreranno sinergicamente ed in collaborazione con le istituzioni per garantire lo svolgimento legale dei lavori edili delle proprie aziende iscritte su tutto il territorio regionale.

Il 16 Gennaio, le Parti Sociali territoriali della CEDAM, hanno sottoscritto il rinnovo dell'accordo E.V.R.

Confermato dunque l’Elemento Variabile della Retribuzione fino al 31 Dicembre 2024.

Accordo E.V.R. del 16 Gennaio 2024

EdilArt Marche si occupa di formazione e di sicurezza in edilizia con l’organizzazione di corsi specifici, sia come prima formazione, rivolti a giovani che entrano nel settore, sia con iniziative di formazione continuaqualificazione e riqualificazionespecializzazione ed aggiornamento degli operai, degli impiegati e dei quadri del settore edile, per le ditte e i loro dipendenti iscritte alla CEDAM Cassa Edile.

EDILART MARCHE realizza corsi in tutte le province Marchigiane, corsi di formazione previsti dalla normativa di legge per l’Edilizia e in particolare quelli previsti dall’accorso stato regioni ai sensi della legge n. 81 /08.

I corsi sono gratuiti e aperti a tutti i titolari o soci delle imprese iscritte alla cassa CEDAM e loro dipendenti senza limitazione di numero.

Per info e iscrizioni

www.edilartmarche.it

segreteria@edilartmarche.it

tel. 0712861649

 

Per effettuare le denunce tramite il sistema MUT ed utilizzare l'Osservatorio Cantieri bisogna registrarsi al Portale Unico e richiedere l'accreditamento a CEDAM MARCHE.

I consulente già iscritti in Edilnet possono farlo utilizzando i codici in possesso. I nuovi consulenti devono contattare la CEDAM MARCHE ed iscriversi prima di effettuare la registrazione.

LEGGI LA GUIDA AL PORTALE UNICO PER CONSULENTI

Riocrdiamo che la procedura MUT nel tempo andrà a sostituire definitivamente SOLDO.

 

In caso di apertura di un sinistro, è possibile inviare tutta la documentazione prevista a UnipolSai anche successivamente all'invio del modulo di denuncia.

Il tempo limite è di 24 mesi dalla denuncia, un atto di grande flessibilità che permette agli iscritti di poter trasmettere i documenti in modo completo e puntuale.

 

Come comunicare il sinistro

Presenta alla tua Cassa Edile o EdilCassa il modulo di denuncia di sinistro compilato e sottoscritto (leggi la risposta n. 2), allegando le copie dei documenti indicati per la specifica garanzia, nei termini previsti (leggi le risposte n.2 e n. 3) in una delle seguenti modalità:

1- E-mail o posta raccomandata

Invia il modulo e la documentazione prevista tramite mail o posta raccomandata alla tua Cassa Edile o EdilCassa di riferimento (leggi elenco).

2- Sportello

Presenta il modulo e la documentazione prevista direttamente allo sportello della Cassa Edile o EdilCassa di riferimento, anche tramite il facilitatore sindacale.

 

Maggiori informazioni su: www.fondosanedil.it/istruzioni-e-moduli-unipolsai

 

© Cassa Cedam: Cassa Edile Artigiana e della Piccola e Media Impresa delle Marche - P.Iva 93063730423
Privacy Policy
Cookie Policy
Web design by C3DM
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram